mercoledì 4 luglio 2012

L'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari compie cinquant'anni


L'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari celebra i suoi 50 anni. La storia del CIHEAM ha inizio verso la fine degli anni cinquanta, quando alcuni rappresentanti del mondo politico ed accademico italiano quali Aldo Moro, Pasquale Del Prete e Carlo Scarascia Mugnozza, intuiscono che realizzare in Italia la sede di uno degli istituti internazionali di studi agronomici del CIHEAM, avrebbe potuto rappresentare un'opportunità strategica per i rapporti con i Paesi del Mediterraneo, in un contesto internazionale che richiedeva di accrescere la produzione agricola per garantire il fondamentale diritto al cibo. 

La celebrazione del cinquantesimo anniversario della fondazione dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari del CIHEAM si propone di rilanciare il ruolo fattivo dell'Italia nel Mediterraneo, nell’attuale fase geopolitica caratterizzata da grandi spinte verso il rinnovamento e nuovi equilibri da raggiungere. 

Ancor oggi, dopo cinquanta anni, lo IAM di Bari continua con la sua azione formativa per dare consapevolezza e coscienza a tutti coloro che sono destinati alla responsabilità degli uffici direttivi dell'agricoltura dei Paesi mediterranei, balcanici e mediorientali. Negli ultimi anni allo IAM di Bari si è inteso dare grande impulso alla cooperazione internazionale, intensificando i corsi post-universitari ed i rapporti di collaborazione scientifica con le Università ed i Centri di Ricerca di tutto il mondo, promuovendo numerosi accordi internazionali, coinvolgendo attivamente il territorio pugliese e gli Enti locali.


(fonte Iamb.it; FoglieTv)

Nessun commento:

Posta un commento