giovedì 22 novembre 2012

Il paesaggio agrario degli olivi millenari di Puglia tra storia, natura e sostenibilità sabato 24 e domenica 25 novembre 2012


Presso la masseria Brancati e frantoio Sololio ad Ostuni in provincia di Brindisi si svolgeranno delle giornate di educazione ambientale sull'agricoltura sostenibile, il paesaggio agrario, la biodiversità, il giusto impiego delle risorse idriche e la corretta alimentazione. Questa iniziativa è realizzata per la Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012.

Sabato 24 novembre dall'oliveto monumentale al frantoioore 10,00 partecipazione alle fasi di raccolta delle olive e al loro conferimento in frantoio in Ostuni. A seguire escursione alla scoperta della biodiversità presente nelle lame tra gli oliveti monumentali con visita a frantoi ipogei romani e medievali, chiese rurali e insediamenti rupestri presenti lungo la via Traiana. Rientro in frantoio per conoscere l'olio novello appena franto attraverso un corso di educazione all'assaggio degli olii ottenuti dalle antiche varietà pugliesi che si identificano con gli olivi monumentali. Domenica 25 novembre prove dimostrative per la gestione sostenibile dell'oliveto: ore 10,00 accompagnati dagli agronomi del Consorzio Salentino Olivicoltori (Cso) si terranno prove dimostrative nell'oliveto monumentale condotto con metodi biologici finalizzate: alla diffusione e conoscenza di tecniche conservative del suolo e al mantenimento della biodiversità floristica con l'inerbimento controllato ossia il controllo meccanico della vegetazione erbacea spontanea e con il mantenimento di siepi perimetrali lungo i muretti a secco; alla difesa fitosanitara mediante il monitoraggio in campo e controllo preventivo con l'uso di esche proteiche; al censimento degli olivi secolari ai sensi della L.r. 14/07 sulla tutela del paesaggio agrario.

Nell’ambito della Settimana dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile promossa dall’Unesco, il Cea Il Ginepro del Comune di Ostuni, il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo, il Cso (Consorzio Salentino Olivicoltori), in collaborazione con la condotta Slow Food Piana degli Ulivi, la Cooperativa Serapia e l’Associazione Passoditerra con il patrocinio del Crea (Centro Regionale di Educazione Ambientale) della Regione Puglia, organizzano per sabato 24 e domenica 25 novembre, due giornate dedicate alla conoscenza dell’agro-ecosistema dell’oliveto monumentale. L’occasione sarà utile per esplorare il patrimonio storico-culturale (masserie storiche, frantoi ipogei, antiche vie romane e insediamenti rupestri medievali) e la biodiversità naturale ed agraria del paesaggio degli olivi monumentali del Parco.

Il programma prevede visita guidata in una masseria del Parco con prove dimostrative su pratiche agronomiche sostenibili e tecniche di aridocoltura per contenere i consumi idrici; corsi di educazione all’assaggio degli olii bio ottenuti da oliveti millenari censiti ai sensi della L.r. 14/2007 sulla tutela e valorizzazione del paesaggio degli olivi monumentali pugliesi.

L’iniziativa si svolge nel contesto degli oliveti millenari di Ostuni della masseria Brancati e nel frantoio Sololio entrambi condotti con metodi biologici e aderenti al Consorzio Salentino Olivicoltori Cso con lo scopo di conoscere il patrimonio storico culturale, naturalistico e produttivo presente nella piana degli olivi millenari da candidare all’Unesco come patrimonio dell’Umanità.

(fonte Parco Dune Costiere)

Nessun commento:

Posta un commento