giovedì 24 gennaio 2013

Criminalità a Gravina: sequestrati beni per un milione e 500mila euro


La criminalità non può esser sconfitta soltanto con azioni repressive, c'è bisogno di colpire i patrimoni accumulati con gli affari illeciti, impiegati poi in azioni di riciclaggio o per commettere altri fatti delittuosi. 

A Gravina in Puglia, in provincia di Bari continua il giro di vite sulle ricchezze della criminalità: sequestrati dai Carabinieri beni per 1 milione e 500mila euro.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari, hanno eseguito, in Gravina in Puglia (Ba), una misura di prevenzione patrimoniale di sequestro beni, emessa lo scorso 17 gennaio dal Tribunale di Bari – Sezione per le Misure di Prevenzione su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di un pluripregiudicato trentacinquenne del luogo. Il provvedimento è stato adottato nell’ambito di un’indagine patrimoniale avviata nel mese di ottobre del 2012, che ha permesso di appurare come l’uomo ed i suoi congiunti, a fronte di modesti redditi dichiarati, siano risultati proprietari di una villa di lusso, ubicata nel comune di Gravina in Puglia, del valore complessivo stimato di circa 1 milioni e 500mila euro.

24.01.2013
V.S.

Nessun commento:

Posta un commento