venerdì 11 gennaio 2013

Tra politica e comunicazione: da Vendola a Monti il salto è breve


Le campagne elettorali non risparmiano proprio nessuno. L'attuale corsa ha tirato in ballo anche soggetti non politici, rei di aver "abbandonato" la barca vendoliana per salire su quella montiana. Sui social network non sono mancate le critiche agli artefici della campagna di comunicazione grazie alla quale, ma non solo, il catto-comunista da Terlizzi ha vinto per la seconda volta la campagna politica regionale del 2009. 

La società che aveva curato la comunicazione del presidente uscente, dunque pare che abbia accettato di lavorare per Monti (Casini e Fini), senza però parteggiare politicamente per costoro. Si sa la fede è incrollabile, ma il denaro è altra cosa. 

Intanto in rete circolano delle foto che riproducono il professor Monti nelle vesti dell'estremista, del pericoloso e del diverso. Evidente l'ironia, efficace il messaggio. Si sa (e Berlusconi n'è un esempio) che il medium è il messaggio (McLuhan). 

11.01.2013
Vito Stano

Nessun commento:

Posta un commento