giovedì 21 febbraio 2013

Tentano furto di materiali ferrosi: arresti dei Cc a Barletta e Modugno


Foto google.com
Il mondo della micro criminalità si evolve e con esso cambia il bottino ambito: i furti da qualche anno hanno cambiato fisionomia e hanno preso le sembianze delle materie ferrose. Le asportazioni di rame da linee ferroviarieelettriche e da magazzini in abbandono sono aumentate palesemente e, in questo come in altri business le nazionalità convivono. In effetti quello che sembrava una pratica illecita tipica di ladri dell'Est Europa in realtà è molto diffusa anche tra i loro "colleghi" autoctoni. Ne sono prova gli arresti effettuati  in più occasioni dai Carabinieri. La Compagnia di Modugno ha dato notizia di aver arrestato un 32enne bitontino, deferito in stato di libertà, e un complice minorenne con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso. I due sono stati sorpresi all’interno di una ditta di costruzioni di via Delle Azalee mentre tentavano di asportare cavi in rame

Mentre sempre per restare in tema i Carabinieri della Compagnia di Barletta hanno arrestato un sorvegliato speciale 48enne e deferito in stato di libertà un complice minorenne, entrambi con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso, mentre solo l’uomo anche per violazione degli obblighi. I due sono stati sorpresi all’interno di un’area demaniale denominata «Ex Distilleria» mentre tentavano di asportare alcune parti strutturali in ferro di un forno in disuso, per un peso complessivo di circa 200 kg. La successiva perquisizione ha consentito di rinvenire e sequestrare nella loro disponibilità un generatore di corrente e un flessibile. 

21.02.2013
Vito Stano

Nessun commento:

Posta un commento